Al centro del Gioco la Conoscenza

 In creative, design, gioco, progettazione

I questo momento di quarantena forzata si ha la possibilità di fare cose che nella vita quotidiana venivano costantemente rimandate.
Si ha il tempo di dedicare attenzione a scatole riposte negli armadi da anni, magari mai aperte, di regali o acquisti mai vissuti, di riguardare le foto da giovane o addirittura di aver voglia di giocare a monopoli come si faceva da bambino.
Alla ricerca del tempo perduto mi sono imbattuta in un “gioco non gioco”, di sicuro un regalo, per il quale mi scuso con chi me lo ha donato per non averlo mai aperto fino a ieri.
Un intrattenimento molto interessante, inerente alla mia professione ma anche utile per intavolare un discorso inaspettato con un amico.

In Play 40 la regola fondamentale è che si possono inventare nuove regole, il gioco vero è quello di creare nuovi giochi! 

Si incita ad esprimersi con spontaneità e creatività. Le carte del mazzo contengono frasi, parole e immagini dalle quali si devono liberare associazioni di determinate idee da cui possono nascere nuove strade da seguire. E’ per tutti ma ancor di più per i CREATIVI, è uno strumento per creare idee da idee, per capire quali di queste contano e come una si lega all’altra, con l’occhio alla qualità più che alla quantità.

“Progettare è come lanciare un sasso in uno specchio d’acqua, le onde si propagano in tutte le direzioni, verso il futuro e verso la persona che ha lanciato il sasso” cit. Isao Hosoe

Questa è una frase che mi ha colpito molto, e penso che al sasso si possano dare mille significati, tutti quelli che voi vogliate!

Creare idee da idee
Post suggeriti