Lunedì 4 siamo tornati finalmente in ufficio, le norme da seguire sono molto rigide, la mascherina è un po’ soffocante e la distanza è tanta ma siamo pronti ad affrontare tutto.
Dopo più di 50 giorni rivederci tutti in ufficio ci ha emozionato, lavorare insieme ci ha ispirato e i primi sopraluoghi in cantiere ci hanno fatto innamorare nuovamente del nostro lavoro.
Nel passeggiare per il centro di Monza abbiamo avuto una visione da film, un po’ “apocalittica”, poche persone tutte ben lontane, con mascherine e guanti. Anche a Milano la stessa situazione, però uscire è stata una liberazione. Riprendere la vita quotidiana, anche se camuffati, è stata una bella boccata d’aria.
Penso e vedo che i giorni passati ci hanno sicuramente segnato e anche un po’ cambiato. Penso sempre che ogni cosa non accada mai per caso, anche se brutta, c’è sempre qualcosa di buono da cogliere. Ci sarà sicuramente ancora tanto da imparare dalla condizione in cui siamo costretti, per il momento sono felice di essere ritornata in pista.
Siamo pronti per la ripresa e a riscrivere il nostro futuro, più forte di prima!


0